Blog

You are Here Home|Senza categoria|Storia del Cane Lupo Cecoslovacco:

Storia del Cane Lupo Cecoslovacco: come è nata questa razza?

Il cane lupo cecoslovacco racchiude in sé la forza del lupo e l’addestrabilità del cane.

Conosci l’origine di questa razza affascinante?

origini della razza cane lupo cecoslovacco

Il cane lupo cecoslovacco è una razza di cane di taglia grande, appartenente al gruppo dei pastori e bovari.

Tutto ebbe inizio in Repubblica Ceca nel 1955, quando l’ingegnere Karel Hartl tentò di far accoppiare una femmina di lupo con un pastore tedesco.

Lo scopo di questo esperimento biologico era quello di ottenere dei buoni elementi, resistenti al freddo gelido e facilmente addestrabili, da poter utilizzare nel lavoro presso la Guardia di confine.

In pratica si trattava di creare una sorta di ibrido che avesse le caratteristiche fisiche, la forza e la resistenza di un lupo, ma la mentalità e il carattere del cane.

Così una femmina di lupo dei monti Carpazi di nome Brita fu portata nell’allevamento della Guardia di confine e per lei furono selezionati due pastori tedeschi di colore grigio.

I due maschi avevano un temperamento molto diverso: il primo era mite e perfettamente addestrato, mentre il secondo era più aggressivo e meno obbediente.

Il primo tentativo di accoppiamento fallì, perché la femmina di lupo rimase nascosta dentro la cuccia, spaventata dai cani.

Al calore successivo, Brita cominciò a manifestare interesse verso i due pastori tedeschi, allora fu messa insieme al cane più buono, ma il risultato non fu quello sperato: la femmina di lupo non gradì assolutamente il suo nuovo compagno e lo azzannò.

Il grande errore commesso da Hartl era stato quello di proporre il soggetto più docile, nella speranza di ottenere un cane facilmente addestrabile, cosa che aveva irritato la lupa.

La conferma ci fu quando venne effettuato un nuovo tentativo di accoppiamento con Cesar, il pastore tedesco più aggressivo.

Inizialmente, vedendo entrare il cane nel suo recinto, Brita reagì ancora in modo violento, ma l’approccio di Cesar fu ben diverso da quello del primo pastore tedesco.

Il cane impose subito la sua aggressività e la femmina cambiò radicalmente atteggiamento; ebbe così inizio il corteggiamento tra i due soggetti.

Era il mese di marzo del 1958: l’accoppiamento si finalizzò nel giro di pochi giorni e il parto di cinque cuccioli avvenne al 61° giorno di gestazione.

Si riuscì a intravedere i piccoli solo dieci giorni dopo la loro nascita perché la mamma non faceva avvicinare nessuno, e fu possibile vederli bene dopo un mese, quando cominciarono a uscire dalla cuccia.

Il loro aspetto non lasciava dubbi: erano molto più simili al lupo che al pastore tedesco.

Anche il carattere aveva il forte imprinting del lupo, data la diffidenza dei cuccioli verso l’uomo, caratteristica inconfutabile dell’animale.

Fu necessario arrivare fino alla quarta generazione per riuscire a ottenere il risultato desiderato: dei soggetti fiduciosi nell’uomo, addestrabili come il cane, che mantenevano però caratteristiche fisiche più somiglianti al lupo.

Nel 1965, alla fine della sperimentazione, fu elaborato un piano per l’allevamento di questa nuova razza.

Nel 1982 il Cane Lupo Cecoslovacco veniva riconosciuto come razza nazionale dal Consiglio Generale dell’Associazione Allevatori della Repubblica Cecoslovacca.

Successivamente il CLC è divenuto standard FCI n.° 332, gruppo 1, sezione 1, e nel 1999 ha ottenuto il riconoscimento ufficiale.

Quello che ti abbiamo raccontato è solo l’inizio di un percorso che arriva fino a oggi e che, se lo desideri, può coinvolgere anche te e trasformarsi in una bella storia di amicizia.

Negli ultimi anni in Europa sono state sempre di più le persone che hanno deciso di accogliere in famiglia un cane lupo cecoslovacco e la sua diffusione continua ad aumentare, nonostante la complessità e le esigenze di questo cane.

Se stai cercando un piccolo di CLC da adottare o hai bisogno di un consiglio per l’addestramento del tuo cucciolo contatta il nostro Allevamento Lupo Cecoslovacco di Marina di Pisa: i nostri lupi sono di ottima genealogia, geneticamente sani, di carattere docile, abituati da generazioni alla compagnia dell’uomo e al vivere cittadino.

A presto con un nuovo articolo!

Stefano Fioravanti