Blog

You are Here Home|Senza categoria|Lupo cecoslovacco: come si relazion

Lupo cecoslovacco: come si relaziona con la famiglia e con i bambini?

Il cane lupo cecoslovacco è un animale adatto a vivere in famiglia?

Che rapporto instaura con i bambini?

Nel nostro articolo conosciamo meglio il CLC dando risposta a queste domande.

CLC in famiglia e con i bambini

Adottare un cane lupo cecoslovacco (di solito abbreviato CLC) rappresenta un impegno considerevole per tutti i membri della famiglia.

Significa mettere in gioco se stessi e il proprio stile di vita.

Come abbiamo sottolineato già nel nostro articolo di apertura del blog di Lupo Cecoslovacco, il CLC è una razza molto particolare, in quanto porta in sé le caratteristiche del cane ma anche molti tratti del lupo, animale al quale somiglia non solo nell’aspetto esteriore.

Insieme al fascino, del lupo conserva aspetti selvatici del carattere che altre razze hanno perso, primo tra tutti l’istinto di vivere in branco e prendersi cura dei cuccioli che ne fanno parte.

Il legame che il cane lupo cecoslovacco stringe con i membri della sua famiglia (dove per famiglia intendiamo quella umana e quella a quattro zampe) è fortissimo, quasi morboso.

Soffre molto se si sente escluso: l’isolamento in un giardino potrebbe renderlo un cane infelice e di difficile gestione.

Ha bisogno di sapere qual è la sua collocazione all’interno del branco, del nucleo, ed è adatto a vivere in una famiglia, purché il padrone riesca a stabilire in modo chiaro la gerarchia familiare.

Dunque è evidente che, per quanto sia importante l’indole del cane, è il padrone che fa la differenza!

Perciò prima di scegliere di prendere come amico un cucciolo di CLC è fondamentale essere consapevoli che questo animale odia la solitudine e che soprattutto nei primi 10 mesi di vita ha bisogno di una dedizione particolare da parte del suo padrone, a cui spetta il compito di imporsi come leader del branco.

Ciò che il cane imparerà in questo lasso di tempo resterà impresso nella sua mente per sempre e sarà indispensabile per formare il suo carattere e la sua capacità di socializzare.

Ovviamente all’educazione del CLC contribuisce anche il resto della famiglia, che deve essere partecipe alla sua integrazione, affinché l’animale si abitui a stare con tutti e sappia qual è la propria posizione all’interno del nucleo familiare.

Una volta chiarita la gerarchia, il cane lupo cecoslovacco si sente parte del branco e partecipa volentieri a tutte le attività di famiglia.

Il cane lupo cecoslovacco e i bambini.

Se il CLC si sente parte integrante della famiglia e i bambini lo rispettano il loro rapporto potrà dare grandi soddisfazioni al padrone-genitore.

Avendo origine dal lupo, come abbiamo detto ne conserva l’istinto protettivo verso i piccoli (tutti i lupi del branco accudiscono i cuccioli) e non è insolito vederlo prendersi cura dei bambini.

Non è mai aggressivo senza motivo, non attacca se non viene provocato e sa essere affettuoso, delicato e rispettoso nei confronti dei bimbi e dei cuccioli in generale.

Allo stesso tempo però è vivace, materiale e spesso irruente nel gioco: quando si muove preso dalla gioia, dall’euforia può travolgere involontariamente ciò che incontra e, vista la sua corporatura forte e robusta, non è il caso di lasciarlo giocare da solo con un bambino… ma del resto questa raccomandazione non vale certo solo per il lupo!

È opportuno vigilare SEMPRE quando i bambini si mettono a contatto con un animale, qualunque esso sia.

Il tuo lupo cecoslovacco ti stupirà per la sua sensibilità e per l’affetto che saprà dimostrarti giorno dopo giorno.

L’allevamento Lupo Cecoslovacco propone cuccioli di ottima genealogia, geneticamente sani, di carattere docile, abituati da generazioni alla compagnia dell’uomo e al vivere cittadino.

Se stai pensando di adottare un CLC contattaci o vieni a trovarci a Marina di Pisa sul Viale Gabriele D’Annunzio davanti Retone ARCA Enel.

Ti presenteremo i nostri amici a quattro zampe e sapremo darti tutte le informazioni di cui hai bisogno affinché la tua sia una scelta consapevole.

Ti aspettiamo!

Stefano Fioravanti